Un gatto morto da due giorni in un condominio di Siracusa, ma il Comune fa finta di niente


Il fetore ammorba l’aria sempre di più ed il caldo di questi giorni aggrava ulteriormente la situazione. Un gatto morto giace ai piedi della scala B di viale Zecchino 30 già da ieri, senza che chi si occupa dell’igiene urbana faccia nulla per rimuovere il serio pericolo di malattie che ne potrebbe deriva. Sono davvero tante le telefonate fatte al centralino dei vigili urbane per segnalare il caso, tante le promesse di pronto intervento, ma, finora, il povero gatto, resta lì dove la vita l’ha abbandonato. Peraltro, il regolamento cittadino impone una precisa profilassi per il conferimento in discarico di una carogna in via di decomposizione. Di conseguenza, anche se qualche cittadino di buona volontà decidesse di sostituirsi alla pubblica amministrazione per risolvere il problema, non potrebbe farlo. Rischierebbe, altrimenti, una grossa multa. Nel frattempo, i bambini non giocano più nel vicolo, interrompendo una prassi che durava da generazioni. Ed i condomini condomini continuano ad attendere fiduciosi nel pronto intervento di un servizio d’igiene urbana che di fiducia ne merita sempre meno.
Giuseppe Cascio

Commenti

commenti

Lascia un Commento