Sportello pedagogico di Avola, ecco il bilancio delle attività

Avola – È tempo di bilanci, e tra i tanti risconti positivi avuti quest’anno, non manca l’ottimo risultato del servizio di sportello pedagogico nelle scuole che da circa dieci anni è presente nel nostro territorio. Tale servizio di consulenza pedagogico fortemente voluto dal Sindaco, è ormai divenuto fiore all’occhiello, offrendo gratuitamente un valido supporto a genitori docenti ed alunni – spiega l’Assessore Simona Caldararo – garantendo all’utenza scolastica uno spazio e un tempo di ascolto che che negli anni è cresciuto notevolmente, avvalendosi principalmente della figura del pedagogista clinico, quale specialista dei processi educativi e della formazione, e delle 6 Volontarie del Servizio Civile Progetto “Minori in Primo Piano” che hanno collaborato con molta professionalità alla realizzazione di alcuni progetti e attività. Molteplici sono state le iniziative portate avanti dallo sportello pedagogico: dall’ “in-formazione”, alle consulenze ai progetti di inclusione nelle scuole, quest’anno incentrati sull’importanza delle emozioni “Emozioni in gioco”. Lo sportello, spiega il pedagogista clinico del comune di Avola Fabio Portuesi, ha inoltre voluto promuovere una educazione alla gestione costruttiva dei conflitti. “Se si potesse descrivere, attraverso una metafora, la complessità dei rapporti all’interno della scuola, essa può essere paragonata alla tela del ragno, in quanto le dinamiche relazionali, i vissuti, le emozioni, le soggettività che s’incontrano, sono molteplici e si intersecano l’uno con l’altra”. Dunque lo sportello è stato un’occasione per affrontare e risolvere problematiche inerenti la crescita, ma anche uno spazio in cui fare prevenzione offrendo agli studenti l’opportunità di usufruire della consulenza pedagogica all’interno della struttura scolastica, per favorire la possibilità di prevenire o affrontare il disagio che fisiologicamente l’adolescenza porta con sé.
Soddisfatto il Sindaco, Luca Cannata, della bella, e ormai affermata, iniziativa. Propone, così, la riapertura dello sportello a settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico, augurando ai piccoli scolari buone vacanze.
Simonetta Dell’Aquila

Commenti

commenti

Lascia un Commento