Siracusa, centinaia di tombe sicule nel cantiere del supermercato

Sono centinaia le tombe che gli archeologi stanno scoprendo nel cantiere del supermercato che nascerà in Viale Santa Panagia, a ridosso della Chiesa ella Sacra Damiglia. Un esercito di esperti, armati di badili ed ombrelloni per difendersi dal sole, scavano dalle sette del mattino alle cinque della sera per monitorare l’intera area. Le ruspe del cantiere hanno impattato una necropoli del 500 Avanti Cristo. Tombe di 2500 anni fa, perfettamente conservate. Si tratta, comunque di un cimitero povero, molto comune nel Sud Est della Sicilia. Si stanno recuperando gli scheletri, mentre all’interno delle fosse non sono stati trovati mobili o altri oggetti funerari. Addirittura, per scavare tombe più piccole e, quindi, risparmiare spazio, molti corpi sono stati seppelliti accovacciati. Completata la perimetrazione della necropoli, le tombe, protette da lastre di cemento, saranno ricoperte ed il cantiere del supermercato potrà riprendere l’attività per completare la costruzione della struttura commerciale.

Commenti

commenti

Lascia un Commento