In Sicilia la ricerca e lo sport per la raccolta fondi. La Fibbrosi Cistica ha dei numeri allarmanti

7 edizioni, ma non sono abbastanza. La ricerca e lo sport  contro una malattia La fibbrosi cistica.

La fibrosi cistica è la più comune fra le malattie genetiche gravi. È una malattia presente dalla nascita in quanto dovuta a un’alterazione genetica. Chi nasce malato ha ereditato un gene difettoso sia dal padre sia dalla madre che sono, senza saperlo, portatori sani del gene CFTR mutato. In Italia c’è un portatore sano ogni 25 persone circa. La coppia di portatori sani, a ogni gravidanza, ha una probabilità su quattro di avere un figlio malato.

Il Bike Tour anche quest’anno sostiene il progetto Task Force for Cystic Fibrosis, promosso da Fondazione in sinergia con i Gruppi di ricerca di eccellenza mondiale, Istituto Italiano di Tecnologia e Istituto Giannina Gaslini di Genova. Lo studio ha già portato all’identificazione di alcuni composti di elevata potenza, in grado di ripristinare la proteina errata che causa la mutazione più diffusa, la F508del, che interessa la maggior parte dei malati FC al mondo.
È ora in corso la fase preclinica per valutare farmacocinetica, eventuale tossicità, dosaggi utili e sicuri nell’uomo e approdare allo studio clinico nel malato FC. NON BASTA. Il ciclismo ed i suoi protagonisti, quelli che pedalano, cadono e si rialzano. Quelli che non mollano mai. Un tour che  unisce i grandi nomi e la gente comune. un mix di chilometri, città e cene di gala, appunto per la raccolta fondi. Nella giornata del 3 Ottobre mercoledì, la carovana da Balestrate (PA) a Vittoria 

La carovana guidata Da Re Leone Mario Cipollini, seguito da Lader Fabbri, Max Lelli, Fabrizio Macchi, matteo Marzotto saranno accolti dai tanti volontari e dalla società di ciclismo locale, la Asd Ciclo Sport di Vittoria dopo aver percorso un tracciato ed attraversato   Montallegro, Agrigento e Scoglitti, per giungere a Vittoria e chiudere la giornata con charity dinner a Villa Fortugno, a Ragusa. Evento patrocinato dalla Regione Sicilia.  Il 4 ottobre la carovana  si dirigerà a Melilli e proseguirà alla volta di Catania, percorrendo 122 kilometri. La cena di tappa si svolgerà a Belpasso (CT), presso Villa Rigoletto. Il 5 ottobre la carovana FFC punterà su Taormina. Fermerà a Messina, Villafranca di Sicilia, Novara di Sicilia,Milazzo e Villafranca Tirrena, dove si festeggeranno per due volte i 140 kilometri di tappa: prima con una grande festa di paese e poi con una cena di gala presso il Parco degli Ulivi. Il Tour si concluderà il 6 ottobre, dopo 145 kilometri, con stop a Capo d’Orlando, Termini Imerese, Bagheria e Palermo, con arrivo presso l’Università di Palermo, dove sarà presente anche la dottoressa Laura Lentini. La grande festa di fine Bike Tour verrà ospitata da Bistrò Teatro Massimo di Palermo.

Gian Paolo Montineri

Commenti

commenti

Lascia un Commento