Evoluzione Civica annuncia il sostegno a Ezechia Reale (VIDEO)

«Sosteniamo con forza e convinzione il progetto politico di Ezechia Paolo Reale perché abbiamo trovato una determinante e sincera convergenza sui punti programmatici che tanto stanno a cuore alla base del nostro movimento».

Con queste parole, Gaetano Penna, segretario politico di Evoluzione Civica, ha annunciato oggi alla stampa il sostegno del movimento alla candidatura di Ezechia Paolo Reale. Lo ha fatto nel corso di una affollata riunione che ha permesso al direttivo di via Diaz di presentare anche i principali punti programmatici in vista del rinnovo del consiglio comunale di Siracusa.

Evoluzione Civica ha condensato i principali punti del programma in un elenco delle “otto R” che vanno dal recupero e promozione del territorio alla riprogrammazione dei servizi socio-assistenziali, passando per il rilancio delle politiche culturali e turistiche e al rafforzamento della sicurezza urbana.

«Tra i punti che ci stanno maggiormente a cuore e che abbiamo condiviso con Paolo Reale – ha dichiarato Gaetano Penna – c’è senz’altro quello del ritorno alla gestione pubblica di alcuni servizi essenziali come ad esempio quello dell’acqua che, seppur in mano privata, in questi anni ha fatto registrare un peggioramento dei risultati, sia sul piano strutturale che sul fronte dei costi».

Altri punti nevralgici dell’elenco programmatico di Evoluzione Civica riguardano le R relative alla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti e la riprogrammazione dei servizi socio-assistenziali.

«E’ impensabile che un’amministrazione che ha avuto la possibilità di lavorare per un’intera legislatura abbia cominciato a parlare di raccolta differenziata solo alla fine del mandato – ha tuonato Penna – palesando insieme a questa tutte le contraddizioni che hanno caratterizzato l’esperienza Garozzo. Senza escludere quella relativa alle politiche sociali. Il nostro programma su questo punto prevede interventi seri che partono comunque dalla semplice applicazione della Legge 328. Ampiamente disattesa in questi ultimi cinque anni».

Soddisfatto il candidato a Sindaco, Ezechia Paolo Reale.

«Sono molto felice che, proprio come cinque anni fa, ci stiamo ritrovando con i protagonisti della passata corsa alle amministrative – ha risposto il leader di Progetto Siracusa-. Gaetano Penna e tutto il gruppo di Evoluzione civica rappresentano per questa città un pezzo di storia politica che adesso proviamo a riscrivere. Uno dei più grossi problemi di oggi è quello di non riuscire a fare comunità – ha aggiunto il candidato a Sindaco di Siracusa – con i suoi protagonisti che non lottano più per l’affermazione delle idee ma per se stessi. E invece bisogna tornare all’orgoglio di fare le cose insieme e alla convergenza delle idee – ha concluso Reale – proprio come stiamo facendo con Evoluzione civica, Progetto Siracusa e tanti altri movimenti civici».

Prima di Penna e Reale avevano preso la parola Danilo Russo, del Movimento Popolare Artigiani e Commercianti (associazione che in Evoluzione Civica sosterrà la candidatura di Reale), che ha richiamato l’attenzione sull’esigenza di dare avvio ad un serio e reale riordino delle aree mercatali e Gino Saitta, vicepresidente di Evoluzione Civica, che ha chiesto al candidato a Sindaco di assumersi l’impegno di dedicarsi, molto più di quanto non abbia fatto chi lo ha preceduto a Palazzo Vermexio, nella riqualificazione e valorizzazione delle periferie ed in particolare delle frazioni di Cassibile e Belvedere.

Pier Francesco Rizza, portavoce del movimento politico guidato da Penna ha dato forza all’intervento di Saitta richiamando l’attenzione sui quartieri di Mazzarrona e della Borgata Santa Lucia, “un gioiello della fine dell’800 che va recuperato e valorizzato”. Da ambientalista militante poi ha rimarcato l’importanza della raccolta differenziata che “non è un vezzo ma una necessità considerato che la Tari versata dai siracusani è tra le più alte d’Italia”.

Commenti

commenti

Lascia un Commento